YOGA SCARAVELLI inspired

… senza finalità, senza competizione,
così che il corpo possa ricominciare a muoversi in modo naturale,
felice, lasciando che si estenda libero nello spazio.

– Vanda Scaravelli

Come sarebbe se facessimo Yoga senza stare lì a tirare e a spingere, se lasciassimo che un processo di trasformazione si dispiegasse con pazienza e con la profonda convinzione che, lavorando lentamente e consapevolmente, lasciando emergere l’intelligenza naturale del corpo, si arriverebbe a capire cosa significhi annullare lo stress su tanti livelli diversi?
Allora la ricerca di collegamenti interni profondi creerebbe un percorso d’integrazione fra mente e corpo. Si potrebbe imparare ad abbandonare le abitudini che inibiscono i processi di auto-consapevolezza, si potrebbe diventare curiosi e creativi, aprendo le porte dell'immaginazione e usarla come mezzo per una comprensione più profonda, si potrebbe creare un nuovo linguaggio, che porti alla sensibilità e all’autenticità… Tutto questo, infine, combinato con un nuovo interesse generato dall'osservazione, dall'ascolto e da un affinamento della nostra attenzione, porterebbe a riacquistare fiducia nelle nostre capacità intuitive.

Utilizzare la minima quantità di sforzo richiede di partecipare pienamente ai dettagli e alla qualità del movimento. All'inizio può sembrare molto difficile: nei nostri movimenti siamo abituati a usare la muscolatura più grossolana e questo rende il corpo pigro e spento quando invece potrebbe essere vitale, sciolto e pieno di quella grazia che proviene dall'integrazione e da una ritrovata armonia.

Debbie Chiat studia, pratica e insegna yoga da più di trent'anni anni. Nel 2004 si è sentita di "tornare a casa" dopo aver letto un articolo su Vanda Scaravelli e dopo aver trovato la sua insegnante: Diane Long, che aveva studiato con Vanda per oltre ventitré anni. Gli insegnamenti di Vanda e di Diane si basano sul concetto dell'integrazione armonica fra colonna vertebrale, forza di gravità e respiro al fine di trovare la leggerezza e l'integrità del proprio corpo, sentendosi al contempo profondamente radicati a terra.

Nelle lezioni di Yoga di Debbie le pose e i movimenti sono modulati a seconda delle capacità specifiche di ogni studente così che, liberi dallo stress della “prestazione”, ognuno possa creare le basi per un proprio percorso di collegamento che dal proprio interno si manifesta liberamente verso l’esterno.

Le classi: come...

Le classi di Debbie (il lunedì sera e/o il martedì mattina) sono composte di poche persone, così da assicurare ad ognuno la giusta attenzione individuale. Chi vorrà seguire una seconda classe serale, o anche chi non possa seguire le classi di Debbie ha l'opportunità di studiare Scaravelli Yoga in un'altra classe settimanale (il giovedì sera) con la guida di Fiorenza Pinna, allieva di Debbie da diversi anni.

I libri di Vanda Scaravelli e Diane Long faranno da guida e ispirazione al suo insegnamento nelle classi settimanali e anche ad alcuni incontri di approfondimento che si svolgeranno nel corso dell'anno e con l'opportunità di programmare lo studio privatamente o in piccoli gruppi.

Debbie offre anche classi di approfondimento una volta al mese, nonché opportunità di programmare lo studio con lei privatamente o in piccoli gruppi. Se hai domande o desideri avere più informazioni sulla pratica, puoi contattare Debbie all'indirizzo d.chiat@ilfiume.org o chiamarla direttamente al 3387173002.

... e quando

Lezioni settimanali a cura di Debra Chiat

  • lunedì (h.19,00-20,30)
  • martedì (h. 8,30- 9,30)

Lezione settimanale a cura di Fiorenza Pinna

  • giovedì (h.19,00-20,30)

Debra Chiat

Ricercatrice, fondatrice del Centro Il Fiume.
Yoga, meditazione, counselor su alimentazione e salute delle donne.
maggiori informazioni